Parrocchia Santi Angeli Custodi - Formica

Vai ai contenuti

Menu principale:

FILM e VIDEO:

- Glory Road
- Saint and soldiers
- Terreinmoto
- I Cento Passi
- Alla Luce del Sole
- Note Modenesi
- I colori della passione
- Vita di Pi
- Ostrov - L'Isola
- Stelle sulla Terra
- p. Aldo Giannasi, missionario in Algeria


Hai voglia di aiutare gli altri?



Vuoi fare volontariato in Parrocchia?
Contatta il parroco o vieni in Parrocchia



Benvenuti!



Benvenuti nel sito della Parrocchia dei Santi Angeli Custodi, Formica.

Download
Novità

Un modo un po' diverso per fare un esame di coscienza...




 
 

Gail Halvorsen


Gail Halvorsen (Salt Lake City, 10 ottobre 1920) è un aviatore e militare statunitense, pilota di C-47 e C-54 durante il Blocco di Berlino (Operazione Vittles) 1948-1949.
Poco prima di atterrare all'aeroporto Tempelhof nel settore statunitense di Berlino, Halvorsen lasciava cadere dei piccoli paracadute collegati a pacchetti di caramelle. Questa azione, chiamata Operation Little Vittles, indusse comportamenti analoghi nei suoi colleghi e rese popolari gli aerei come i bombardieri di caramelle. Halvorsen desiderava alleviare le sofferenze dei piccoli durante un periodo così difficile come era il 1948 a Berlino.
Halvorsen raccontò di aver avuto l'idea dopo aver regalato delle gomme da masticare a dei bambini che dall'esterno dell'aeroporto guardavano atterrare i bombardieri. Halvorsen promise ai bambini di paracadutargli dei dolciumi il giorno successivo ma visto che gli aerei atterravano ogni novanta secondi all'aeroporto Tempelhof, Halvorsen promise di dipingere il suo bombardiere in modo da renderlo riconoscibile.
Le sue azioni divennero presto di dominio pubblico, e generarono molto interesse. L'opinione pubblica rispose con un supporto concreto donando quasi 400 chilogrammi di caramelle. Alla fine del ponte aereo, da 25 aerei gli equipaggi sganciarono più di 23 tonnellate di cioccolato, gomme da masticare e altri dolciumi in varie zone di Berlino. L'associazione statunitense dei pasticcieri donò buona parte dei dolci e molti bambini statunitensi diedero una mano, legando i paracadute alle caramelle.
L'operazione ebbe un sostanziale impatto sull'opinione pubblica tedesca e su come questa percepiva gli Americani in Germania diventando un punto di riferimento delle relazioni tra Germana e Stati Uniti d'America. Durante la cerimonia di apertura dei XIX Giochi olimpici invernali a Salt Lake City l'8 febbraio 2002 Halvorsen fece da portabandiera per la Germania nello stadio Rice-Eccles Stadium.
Nel 1989 Halvorsen ritornò a Berlino per le commemorazioni del quarantesimo anno del ponte aereo. Durante l'operazione Provide Promise in Bosnia ed Erzegovina ha sganciato delle caramelle da un C-130. L'esercito degli Stati Uniti d'America ha realizzato delle operazioni simili a quelle svolte da Halvorsen. In Iraq ha sganciato dei pupazzi e dei palloni da calcio per i bambini iracheni


(da wikipedia - http://it.wikipedia.org/wiki/Gail_Halvorsen)

 
 

Ambulatorio

Presso la Parrocchia è disponibile un servizio gratuito offerto da infermiere professionali per:



iniezioni intramuscolari
medicazioni
controllo pressione arteriosa
controllo stick glicemico
consulenza infermieristica in generale




Le infermiere riceveranno per appuntamento,
rivolgersi a

Cristina: 347 890 805 4
Antonella:
334 78 22 515

volantino

 
 


Lettere dei bambini a Gesù




 
 

Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno collaborato allo svolgimento delle sagre di Garfalo e Formica.

Ringraziamo anche coloro che ci hanno regalato 12 quintali di ciliegie: il Punto Verde ci ha donato metà della marmellata ottenuta, cioè tre quintali. La marmellata è stata donata in parte agli agricoltori produttori di ciliegie, alla Caritas parrocchiale di Brodano, alle case di riposo di Marano e Campiglio e alla comunità per il recupero di tossicodipendenti di Campiglio.

con gratitudine,
don Stefano


 
 
 

Il Quarto Re Magio


San Matteo non indica quanti fossero i Magi, nel suo Vangelo scrive: ed ecco la stella, che alcuni Magi avevan visto in Oriente, andar loro innanzi, finché giunta sopra il luogo dov’era il Bambino si fermò. Aperti poi i loro tesori gli offrirono in dono oro, incenso e mirra. Dal numero dei tre doni si dedusse che fossero tre e furono chiamati,tradizionalmente: Gaspare, Melchiorre e Baldassarre.
Dalla lontana Persia, arrivò un quarto re magio: Artaban...


...continua a leggere

 
 

UNO SPORTELLO ANTIDISCRIMINAZIONE APERTO A TUTTI


Presso l’associazione di volontariato Porta Aperta (Strada Cimitero San Cataldo 117 Modena) è operativo uno Sportello Antidiscriminazione aperto tutti i giovedì dalle 16.00 alle 18.30.

Compito dello sportello è fornire assistenza a chi si ritiene vittima di comportamenti discriminatori che possono avere diverse origini: etnica o razziale ma anche religiosa, di genere, legate alla disabilità piuttosto che all’orientamento sessuale di una persona. “E’ bene ricordare che nel nostro Paese, come nel resto d’Europa, è sancita la parità di trattamento fra le persone anche se spesso questo diritto viene disatteso sia nei rapporti tra cittadini che tra
istituzioni  e cittadini” ha detto il referente dello sportello Claudio Ferretti.

Tutti possono accedere allo sportello anche senza essere utenti di Porta Aperta.
E’ possibile recarsi presso la sede il giovedì pomeriggio o chiedere un appuntamento telefonando allo 059/827870 chiedendo di parlare con Marco Casali.


www.porta-aperta.org

 
Torna ai contenuti | Torna al menu